Fondazione Napoli Novantanove
 

News

Google Arts&Culture con la mostra "25 Manifesti per Napoli"

29/10/2018

 

 

La FONDAZIONE NAPOLI NOVANTANOVE porta online le tre mostre “25 manifesti per Napoli” per la prima volta e “Gli studenti italiani in viaggio tra i monumenti adottati“ e “L’ambiente, un “monumento” da adottare, amare, difendere” con Google Arts & Culture.

 

30 ottobre 2018 - Da oggi, le mostre d’arte della Fondazione Napoli Novantanove potranno essere ammirate online su Google Arts & Culture dalle persone di tutto il mondo, grazie a una nuova collaborazione con Google. Gli utenti potranno ammirare le mostre d’arte del museo in pochi clic all'indirizzo. https://artsandculture.google.com/exhibit/dwJyM3MakJ-JJw

 L'annuncio è stato fatto ieri durante la presentazione dell'iniziativa Grow with Google Napoli. Il progetto si compone di seminari gratuiti per diffondere le competenze digitali e di uno spazio fisico temporaneo aperto gratuitamente fino al 3 di novembre presso il Palazzo della Borsa che ospita la mostra interattiva Napoli Città d’Arte in cui poter ammirare anche le opere della Fondazione Napoli Novantanove. Dal 30 ottobre al 3 novembre chiunque potrà visitare lo spazio gratuitamente dalle 9,30 alle 18,30. I contenuti della mostra sono inoltre disponibili online su Google Arts & Culture visitando il sito .

 

Mostre digitali Gli studenti italiani in viaggio tra i monumenti adottati https://www.google.com/culturalinstitute/manage/u/0/exhibits/83062131?exhibitId=UALiN_napmCWJg

L’ambiente, un “monumento” da adottare, amare, difendere

https://www.google.com/culturalinstitute/manage/u/0/exhibits/83062131?exhibitId=3AJS_ylDwhdFIg

 

Per i visitatori online sono state sviluppate mostre digitali curate appositamente. Gli utenti potranno esplorare mostre interattive a cura degli esperti della Fondazione Napoli Novantanove . Attraverso la creazione di mostre virtuali (denominate "storie"), allargando lo sguardo sulla storia artistica, culturale, storica, civile del luogo in cui vivono, gli studenti coinvolti nel percorso di studio hanno potuto costruire un rapporto diretto, motivato e anche affettivo, con il monumento prescelto e lo hanno “raccontato” descrivendone le caratteristiche e rievocandone la storia; denunciandone, ove sia il caso il degrado; riconoscendone i valore ed indicandolo come elemento fondante e ineliminabile del cammino di civiltà del genere umano cui l'arte rimanda. E così chiese, palazzi, castelli, piazze, fontane, monumenti ai caduti, biblioteche, musei, parchi, fiumi, canali, strade, ponti, sentieri, grotte, alberi, spiagge, baie, torri, siti archeologici, edicole votive, … sono diventati oggetto di conoscenza e amore. I ragazzi, uscendo dalle mura scolastiche, hanno incontrato il loro mondo e hanno deciso di prendersene cura adottandolo.