Fondazione Napoli Novantanove
 

Progetti Speciali

Salerno Scuole Verdi

2009 - 2011

 

 

Vai al Progetto »

Il programma di riqualificazione partecipata degli spazi aperti delle scuole di Salerno ha come obiettivo prioritario l’incontro tra sostenibilità ambientale e politiche nei confronti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Il paesaggio come patrimonio culturale, di cui fanno parte le componenti urbane e suburbane, in linea con quanto sancito nell’Articolo 9 della Costituzione Italiana: "la Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione" e richiamato di recente dallo stesso Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e la sua continua cura da parte della comunità, sono intesi comportamenti fondamentali per il rispetto dei diritti delle bambine e dei bambini.
La metodologia individuata è una forma consapevole di gestione del sistema ecologico cittadino, nel quale i bambini e gli adolescenti sono indicatori della qualità urbana e gli spazi a loro dedicati parametri per uno sviluppo sostenibile.
Il fine ultimo è una forma strutturata di partecipazione democratica alla pianificazione urbana nella quale sono accolti i contributi delle fasce più deboli, destinatari futuri di un patrimonio la cui cura è soprattutto determinata da un’ampia politica di sensibilizzazione.
• sollecitare un atteggiamento di cittadinanza attiva nei bambini e negli adolescenti mediante l’apprendimento, la condivisione e la diffusione di principi ecologici e la partecipazione ad azioni di sviluppo urbano sostenibile
• individuare direttamente sul campo le esigenze e i bisogni dei bambini e degli adolescenti relativamente agli spazi urbani a loro destinati
• dotare di strumenti attuali e di capacità di lettura dei fenomeni urbani e analisi bambini e adolescenti al punto da essere in grado essi stessi di proporre nuove richieste e/o soluzioni
• stimolare il senso di appartenenza e di integrazione ad un contesto locale, culturale, urbanistico, ambientale, storico, al punto di creare fin dalla giovane età cittadini consapevoli e partecipi delle scelte 
• favorire la formazione permanente e lo scambio di esperienze e conoscenze
• attivare nel territorio urbano e suburbano una rete comprendente agenzie, associazioni, famiglie, efficiente nel diffondere e supportare stili di vita più ecologici
• sensibilizzazione diffusa sui temi dello sviluppo locale sostenibile di gruppi che coinvolgono bambini, adolescenti, educatori, tutors, famiglie, istituzioni, associazioni
• attivazione di nuovi percorsi partecipati per l’attuazione di interventi condivisi ex-ante dalla cittadinanza
• riduzione delle disuguaglianze
• realizzazione di interventi pilota
• realizzazione di un manuale flessibile e implementabile, che accompagna le trasformazioni urbane in ambiti analoghi, orientandole alla partecipazione della cittadinanza e alla cura della città con elementi di architettura sostenibile
• maggiore rapidità decisionale e riduzione di costi di progettazione, realizzazione e manutenzione determinata dal controllo del ciclo di vita dei materiali utilizzati, che riportati nella guida, suggeriscono un catalogo aperto di soluzioni condivise e semplici per la progettazione degli spazi aperti della scuola, e della città
Le scuole partecipanti sono:
Istituto Comprensivo Salerno V - Ogliara - Scuola Media Grassi classe I A
Istituto Comprensivo Alfano-Quasimodo - Scuola elementare S. Eustacchio classe III e classe V